/ Luglio 24, 2021/ CittàDEM - La Newsletter del PD di Pordenone, News

Il Green pass servirà dal 6 agosto agli over 12 in zona bianca per l’accesso a eventi sportivi, fiere, congressi, musei, parchi tematici e di divertimento, centri termali, sale bingo e casinò, teatri, cinema, concerti, concorsi pubblici. Ma anche per sedersi ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti (non sarà invece necessario per consumare al bancone e neppure all’aperto). E in piscine, palestre, sport di squadra, centri benessere, limitatamente alle attività al chiuso. Non riaprono i battenti le discoteche, né all’aperto né al chiuso. L’entrata in vigore del green pass è stata posticipata di due settimane, al 6 agosto, per dare il tempo necessario per uniformarsi alle nuove regole.

“Il Green pass è lo strumento che ci consentirà di salvare noi stessi e molte altre vite. Ci ricordiamo un anno fa dove eravamo e cosa facevamo? Pensavamo che fosse tutto finito e poi improvvisamente le cose hanno preso un altro verso, negativo”. Così segretario nazionale Enrico Letta, intervenendo alla festa dell’Unità del quartiere Testaccio a Roma, sottolineando l’importanza del certificato verde.

“Allora io credo che sia fondamentale sapere che le scelte che facciamo ora sono fondamentali”, ha aggiunto, facendo come esempi tutti i piccoli gesti fatti fino a oggi per uscirne, come il banale lavaggio delle mani. Quindi Letta ha lanciato una frecciata a Salvini: “Non penso che il menefreghismo ci salverà, quella è l’idea di Salvini”. Il riferimento è alle affermazioni del leader della Lega che ha definito il green passo “inutile” per determinate situazioni, e una “cazzata”. “Una parola del genere – ha aggiunto Letta – è irresponsabile, completamente irresponsabile”.

Share this Post