/ Agosto 21, 2020/ News, Segreteria

I parchi sono patrimonio ambientale e sociale della nostra città, e in questo momento vengono mal gestiti dall’amministrazione.

Da quanto tempo non fate una passeggiata attraverso Parco Galvani? Avete portato ultimamente figli e nipoti a giocare all’ombra degli alberi del parco centrale di Pordenone?

Diversi di voi probabilmente sì, il parco è ben pensato e strutturato, i giochi sono molti, inseriti armonicamente nell’ambiente (a differenza delle nuove strutture cementate del parco San Valentino) e ben variegati per diverse età, il posto ideale dove passare una mattinata o un pomeriggio con amici e parenti, soprattutto in un’estate dove molti hanno dovuto o scelto precauzionalmente di restare a casa.

I cittadini che sono passati di là sicuramente avranno però notato lo stato di degrado in cui versa il parco: immondizie non prelevate, bottiglie di vodka e residui di ogni genere sotto alle panchine. Un paradiso che può diventare inferno di pericoli per i più piccoli…

Eppure non ci vuole molto, un passaggio giornaliero nei parchi per controllare che tutto si svolga secondo le regole, raccogliere immondizie e mantenere pulizia sono ben alla portata, anche di un’amministrazione poco attenta al verde. Vorremmo meno annunci sensazionali e più attenzione all’ordinario, la cura per la città è cura per i cittadini.

Marco Cavallaro

Francesco Saitta

Share this Post