/ Luglio 1, 2020/ Consiglieri comunali, News

Il Comune di Pordenone usi gli 831mila euro assegnati dal governo attraverso il decreto “Rilancio” per affrontare l’emergenza covid-19.

La quadratura dei conti è garantita sia da maggiori entrate, tra cui l’avanzo libero (720mila euro) e i dividendi staccati dalle società partecipate (900mila euro), sia da minori uscite, per lo più risparmi sulle spese per l’erogazione di servizi, il personale e il rimborso dei prestiti.

In particolare, se risulta possibile ridurre l’Imu per i negozi fuori dal ring (200mila euro l’impatto annuale della misura) è anche grazie alla rinegoziazione dei mutui promossa dal governo che solo quest’anno libererà 2,4 milioni di euro e garantirà consistenti benefici fino al 2031.
Nonostante le variazioni contengano anche alcuni tagli, però, per non riconoscere l’apporto del governo alla gestione delle crisi, l’acconto di 831mila euro già incassato dallo Stato non viene appostato.

A maggior ragione perché altri Comuni li hanno usati, tenere questi fondi congelati è uno spreco tanto irragionevole quanto controproducente, vista la liquidità di cui abbisogna il sistema. Tra le altre cose, queste risorse potrebbero essere impiegate per:
– alimentare un fondo per aiutare le famiglie in difficoltà anche sviluppando quelle nuove progettualità di cui l’assessore Grizzo ravvisa la necessità;
– sostenere il volontariato sociale;
– rifinanziare i bandi per promuovere l’innovazione delle attività economiche incentivando l’apertura di negozi di vicinato e l’imprenditoria giovanile;
– evitare i previsti tagli alla cultura, la cui offerta favorisce la crescita della comunità anche perché risponde al bisogno di relazione e stimola il cambiamento e l’innovazione;
– incoraggiare gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro in bicicletta nonché la sostituzione delle vecchie caldaie inquinanti;
Speriamo il sindaco valuti come meritano i nostri suggerimenti e sblocchi tempestivamente le risorse disponibili per dare ulteriori risposte concrete.

Nicola Conficoni – Capogruppo Pd Consiglio Comunale

Share this Post