/ Maggio 8, 2020/ Consiglieri comunali, Segreteria

Abbiamo appreso dalla stampa la necessità di approfondire il tema dello smart working per i lavoratori comunali e ci sentiamo in dovere di manifestare la massima vicinanza e gratitudine a tutti coloro che si adoperano all’interno del Comune per mantenere attivi ed efficienti i servizi alla cittadinanza.

La risposta fornita dal Comune sembra essere poco chiara e poco esaustiva. Pur consapevoli che la fase emergenziale ha richiesto non poche energie per riorganizzare lavoro e servizi, ci chiediamo ora quale sia il piano d’azione previsto per la fase 2, che, come sappiamo, sarà ancora piuttosto lunga. 

Crediamo che l’Amministrazione comunale possa fare di più e di meglio per permettere al maggior numero di lavoratori di poter operare nella massima sicurezza, anche con lo strumento dello smart working. Auspichiamo che questo strumento venga utilizzato al massimo delle sue potenzialità e che venga fornita alla cittadinanza una risposta chiara ed esauriente.

Share this Post